Murales di Maradona ai Quartieri Spagnoli, Napoli: info e curiosità sull’opera di Mario Filardi

murales-maradona

Murales di Maradona ai Quartieri Spagnoli, Napoli: info e curiosità sull’opera di Mario Filardi, nel post a cura di Napoli Fans

Napoli è una città che pulsa di vita e passione. Uno dei luoghi più iconici e visitati della città è senza dubbio il murales di Diego Armando Maradona situato nei Quartieri Spagnoli. Questa opera d’arte urbana, creata dall’artista Mario Filardi, è diventata un simbolo non solo per i tifosi di calcio, ma per tutta la città.

In questo post vediamo insieme alcune info e curiosità su questo famoso murales, svelando i segreti che si celano dietro la sua creazione e il suo impatto sulla città a livello turistico. Bentornati sul nostro portale!

La nascita del murales: un tributo al Dio del calcio

Il murales di Maradona nei Quartieri Spagnoli è stato creato nel 1990 da Mario Filardi, un artista napoletano che ha voluto rendere omaggio al campione argentino dopo la vittoria del Napoli nello scudetto del 1990.

Diego Armando Maradona è considerato una leggenda a Napoli, non solo per le sue abilità calcistiche ma anche per il suo legame con la città e il suo popolo. Filardi, con il suo murales, ha voluto catturare l’essenza di questo legame speciale.

Dove si trova il murales

Il murales si trova in Via Emanuele de Deo, nel cuore dei Quartieri Spagnoli. Questa zona, famosa per i suoi vicoli stretti, è uno dei quartieri più autentici di Napoli. Raggiungere il murales è un’esperienza di per sé, passeggiando tra le strade vivaci, piene di storia e tradizione. La posizione del murales non è casuale: i Quartieri Spagnoli rappresentano l’anima popolare di Napoli, e Maradona è visto come uno di loro, un eroe del popolo.

Il murales di Maradona ha avuto un impatto profondo sulla comunità locale. È diventato un luogo di pellegrinaggio per i tifosi di calcio e per i turisti che vogliono rendere omaggio al Pibe de Oro, soprattutto dopo la sua morte, avvenuta nel 2020.

Inoltre, ha aiutato a migliorare l’immagine dei Quartieri Spagnoli, attirando visitatori da tutto il mondo e contribuendo al rilancio della zona. La presenza del murales ha anche ispirato altri artisti a creare opere d’arte urbana, trasformando i Quartieri Spagnoli in una galleria d’arte a cielo aperto.

vico totò

Restauri e manutenzione del murales

Nel corso degli anni, il murales ha subito diversi interventi di restauro. La sua importanza per la città ha spinto le autorità locali e gli abitanti del quartiere a prendersi cura dell’opera. L’ultimo restauro significativo è avvenuto nel 2017, quando l’artista Salvatore Iodice ha ridato nuova vita al murales, mantenendo però intatta l’essenza dell’opera originale di Filardi. Questi restauri sono essenziali per preservare il murales come simbolo culturale e storico di Napoli.

Curiosità sull’opera

Il murales di Maradona non è solo una rappresentazione del calciatore, ma contiene anche elementi simbolici che riflettono la sua storia e il suo impatto su Napoli. L’opera originale di Filardi era più semplice e meno dettagliata rispetto alla versione attuale. Col tempo, il murales è stato arricchito con dettagli e simboli che rappresentano le vittorie di Maradona, il suo legame con la città e la passione dei tifosi. Un dettaglio interessante è la presenza di oggetti votivi e messaggi lasciati dai fan nei pressi dell’opera, che vedono in Maradona una sorta di santo laico. Addirittura è nata nei pressi del murales un’area espressamente dedicata al calciatore, che prende il nome appunto di “Largo Maradona”.

Maradona e Napoli: una storia d’amore

Il legame tra Maradona e Napoli va oltre il calcio. Diego è arrivato a Napoli nel 1984 e ha giocato per il club fino al 1991, portando la squadra a vittorie storiche, tra cui due scudetti e una Coppa UEFA. Ma il suo impatto sulla città è stato molto più profondo.

Maradona è diventato un simbolo di riscatto per Napoli, una città spesso trascurata e stigmatizzata. La sua figura ha incarnato la lotta e la dignità dei napoletani, facendolo amare come un vero figlio della città.

diego-armando-maradona

Come arrivare al murales di Maradona?

Visitare il murales di Maradona è un’esperienza unica. Consigliamo comunque di iniziare il vostro tour dai Quartieri Spagnoli, esplorando le stradine affollate e colorate.

Per arrivare al murales di Maradona, potete prendere la metropolitana e scendere alla fermata Toledo, considerata una delle stazioni più belle del mondo, e poi camminate per Vico Due Porte poi svoltate a destra per raggiungere Via Emanuele de Deo. Dopo 300 metri, sulla sinistra, troverete l’opera d’arte, che si trova lungo la facciata di un palazzo ancora oggi abitato.

Una volta arrivati a destinazione, prendetevi il tempo per ammirare il murales e sentire l’atmosfera del luogo. Non dimenticate di scattare una foto ricordo e, se volete, lasciare un messaggio di omaggio a Maradona.

L’arte urbana a Napoli

Il murales di Maradona è solo uno dei tanti esempi di arte urbana a Napoli. La città è ricca di murales e graffiti che raccontano storie di personaggi famosi, eventi storici e cultura locale. Passeggiando per Napoli, potrete scoprire altre opere significative. Dagli stessi Quartieri Spagnoli, passando per Materdei, alla zona collinare fino ai quartieri più periferici come Ponticelli e San Giovanni a Teduccio, troverete sempre opere d’arte legate alla scena della street art.

quartiere forcella napoli
Fonte: Silviasca, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Conclusioni

Il murales di Maradona nei Quartieri Spagnoli è un simbolo di amore e devozione per un calciatore che ha cambiato la storia di Napoli. Mario Filardi ha creato un capolavoro che continua a ispirare e a emozionare, unendo la passione per il calcio con l’arte e la cultura.

Se visitate Napoli, non potete perdervi questo luogo iconico, che vi permetterà di immergervi nel cuore pulsante della città e di capire meglio il legame speciale tra Maradona e i napoletani.

Visitate il murales, passeggiate per i Quartieri Spagnoli e lasciatevi affascinare dall’arte urbana che rende Napoli una delle città più affascinanti e uniche al mondo. Scoprirete una città ricca di storia, cultura e passione, dove ogni angolo racconta una storia e ogni murales è un tributo alla creatività e all’anima napoletana.