Intervista allo staff di Grande Napoli

grande napoli logo

Oggi vogliamo riportare la nostra intervista allo staff del sito internet Grande Napoli, che ci parla del suo progetto editoriale e dell’amore per la città di Napoli.

Bentrovati nuovamente qui su Napoli Fans, il sito dedicato a tutte le curiosità sulla città partenopea!

  • Ciao a tutti, parlateci del progetto Grande Napoli..

Il progetto GrandeNapoli.it nasce dal desiderio di valorizzare l’immagine della città.

Napoli oltre ai soliti stereotipi, il sole, la pizza, il mandolino è tante altre cose. Napoli è arte, cultura, tradizione, storia, che molto spesso gli stessi napoletani non conoscono. 

L’idea nasce dalla passione del nostro editore, Sergio Noviello, che creò (già nel 2010) per sua curiosità un blog dedicato alla città in cui raccontava, e faceva raccontare, fatti, curiosità e storie che lui per primo desiderava conoscere.

Poi negli anni il progetto è cresciuto anche grazie al favore positivo riscontrato nel pubblico fino a diventare nel 2016 una testata giornalistica registrata. 

2) Come nasce l’idea di Grande Napoli, e quali sono i principali topic che trattate nel vostro portale?

Il progetto nasce proprio con la volontà di far conoscere le cose meno note della città, per incuriosire i napoletani, in primo luogo, sulle ricchezze della propria terra. Su queste pagine trovano spazio episodi storici particolari e curiosi, le usanze e le credenze del popolo napoletano. Ma anche un focus su piccoli e meno noti dettagli di monumenti famosissimi, di leggende e miti della Napoli di ieri e di oggi. Non solo arte e cultura, ma anche i parchi e i giardini in cui fare attività all’aria aperta o per trascorrere una giornata diversa dal solito. Il progetto si propone anche di offrire uno spaccato della vita cittadina, di cosa significa essere napoletani, di come vive il napoletano, delle mode e delle tendenze.

Inoltre la redazione di GrandeNapoli.it prova e propone ristoranti, pizzerie, bar, locali ecc… per offrire ai suoi lettori una panoramica sui posti in cui mangiar bene a Napoli e dei luoghi che fanno tendenza.

Una sezione è interamente dedicata agli eventi ed offre l’occasione per non chiedersi più “cosa si fa stasera”. Una molteplicità di proposte per ogni tipo di interesse grazie alle quali ognuno riuscirà ad organizzare la serata o la giornata perfetta. Visite guidate, concerti, appuntamenti teatrali, presentazioni di libri, aperitivi, dj set e molto altro: un panorama culturale e di svago vario e di ampio respiro per avere sempre la città a portata di mano.

GrandeNapoli.it è un po’ come avere “Napoli in tasca” per chi desiderasse conoscere la città in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Accanto a queste notizie ed informazioni, queste “utilities” sulla città, largo spazio è dato alle notizie e all’informazione, con particolare riferimento alle notizie “positive” che riguardano la città, come casi di buona sanità, le storie di premi e riconoscimenti concessi a Napoletani e Campani illustri e simili.

3) Chi lavora dietro Grande Napoli? Parlaci del tuo staff..

Grande Napoli si fonda essenzialmente sul lavoro di tre persone guidate soprattutto dalla passione per la propria città: Sergio Noviello, l’editore, Valeria Mucerino, il direttore, Valentina Cosentino il Redattore Capo. Tre personalità diverse, con formazione diversa che portano al giornale in egual misura idee, contatti, interessi e dettano la linea editoriale, tenendo conto di volta in volta gli interessi e le competenze personali, con uno sguardo attento e costante alla realtà circostante e ai desideri e alle tendenze del pubblico che sono in continua evoluzione.

Lavora poi una redazione di giovani appassionati ed innamorati della città che condividono le scelte editoriali della testata, e lavorano in modalità freelance o in redazione a seconda delle necessità. 

Inoltre il giornale può contare sulla competenza dell’agenzia di comunicazione Mutart che gestisce tutta la parte grafica, web e tecnica del giornale. Dall’elaborazione di contenuti fotografici e video dedicati alla gestione tecnico/informatica del sito web che ospita la testata.

4) Napoli è la città del Sole e della cultura: ma è ancora così o qualcosa sta cambiando?

Napoli è tanto altro e iniziano ad esserne consapevoli per primi i napoletani, ma non solo. 

Napoli è sempre stata in grado di creare una realtà culturale di livello internazionale, di offrire alla comunità scientifica mondiale studi di medicina, di ingegneria, astrofica, e molto altro, che nulla hanno da invidiare a studi europei o americani (solo per citarne alcuni), sempre all’avanguardia e in grado di dialogare in maniera pari o superiore con colleghi di ogni parte del mondo. La differenza è che finalmente i napoletani (i campani in senso più generale) ne stanno prendendo coscienza e iniziano a desiderare che tutta questa eccellenza possa rimanere nella nostra terra. 

5) Vacanza a Napoli: i principali consigli su cosa fare di “atipico”, fuori dai soliti tour turistici…

Da vedere assolutamente è il sottosuolo napoletano che solo negli ultimi anni è stato scoperto anche da un più vasto numero di turisti. Da non perdere ad esempio è un giro alla Galleria Borbonica, che svela l’esistenza di un mondo parallelo a quello di superfice con km di gallerie scavate nel tufo. Oppure una discesa nei sotterranei di San Lorenzo in centro storico per scoprire le origini greche e poi romane della città e di come la città moderna si sia sovrapposta a quelle più antiche senza perderne la memoria.

Un viaggio da non perdere è la scoperta dei murales della Sanità alla scoperta di un quartiere che non solo racconta un pezzo di storia importante, ma che permette di toccare con mano la realtà di riscatto che la città sta vivendo. Magari fermandosi a mangiare nelle pizzerie o nelle pasticcerie del quartiere che hanno scelto di non spostare la propria attività in zone maggiormente turistiche, ma hanno scommesso sulla loro realtà di partenza offrendo un’alternativa di lavoro e di riscatto per chi vive in quello che era uno dei quartieri più degradati della città

Da ultimo si può proporre un panorama insolito della città. Salendo all’eremo dei Camaldoli, nella perfetta quiete del monastero che oggi ospita le suore di Santa Brigida, ci si può affacciare dal magnifico belvedere che offre una vista non solo sulla città, anche sui campi Flegrei.

E sono proprio i Campi Flegrei, un’altra meta imperdibile appena fuori città. Decisamente poco battuta che meriterebbe una visita accurata per tutti i tesori che ospita, dalle lussuose terme di Baia di età Romana, all’incantevole casina Vanvitelliana del Fusaro. Qui è possibile trascorrere una giornata incantevole tra arte e cultura magari fermandosi su uno dei lidi per un bagno a mare, aspettando il tramonto mentre si sorseggia un aperitivo.

6) 3 aggettivi per descrivere la città di Napoli

Incantata, ambigua, pericolosamente attraente..

7) Prossimi step professionali legati a Grande Napoli..

Già da qualche anno il giornale sta allargando il proprio interesse alla Campania, mantenendo l’idea editoriale di base, il progetto prevede di incrementare i contenuti per l’intera regione.

Inoltre, nei progetti del giornale c’è l’idea di uscire dagli schemi e dalle attività più tipiche di un magazine e promuovere una serie di eventi a carattere aggregativo e culturale che, in linea con il progetto editoriale, mirano a far conoscere la città ai napoletani per così dal vivo. In tal senso sono state già organizzate quattro edizione di un flashmod per San Valentino dedicato a tutti gli innamorati della città, e una maratona fotografica. Per questo tipo di eventi vengono attivate una serie di collaborazioni con associazioni attive sul territorio che condividono la stessa passione per la nostra città.

Se volete scoprire di più su Grande Napoli, non vi resta che visitare il loro sito internet ufficiale https://grandenapoli.it. Noi di Napoli Fans vi salutiamo e vi diamo appuntamento alla prossima!

Napoli Fans è il portale che parla della città: notizie, storia e cultura napoletana. Tutto questo e molto altro nel blog a cura di Pop Up Comunicazione!