4 consigli per trovare lavoro a Napoli

consigli per trovare lavoro a Napoli

In un contesto di crisi economica può risultare una missione molto complicata riuscire a trovare un lavoro, al punto che sono tanti i ragazzi che rinunciano ancora prima di provare a cimentarsi in un tentativo. Così, per paradosso, molti giovani preferiscono rimanere a casa a far niente, nella speranza che la loro quotidianità possa essere stravolta da un miracolo o da un evento inatteso. Una simile situazione si riscontra anche a Napoli e provincia, nonostante a ben vedere siano numerose le alternative su cui si può contare nella ricerca di un impiego.

App Lavoro

La prima risorsa che può essere di grande aiuto per chi desidera trovare un impiego a Napoli si chiama applavoro.it. Considerato una specie di TripAdvisor per il mercato del lavoro, questo portale è stato lanciato online a gennaio dello scorso anno: il suo obiettivo è quello di agevolare l’incontro tra l’offerta e la domanda di lavoro, ponendo in risalto il valore effettivo di ogni candidato. Ciò è possibile in virtù dei feedback che vengono lasciati dai clienti, dai colleghi, dagli ex colleghi e dagli ex datori di lavoro. In questo modo le persone che valgono hanno la possibilità di farsi conoscere e apprezzare al di là di un semplice cv. Sono già più di 8mila le aziende registrate, a cui si aggiungono 45mila utenti.

Contattare un centro per l’impiego

Vale sempre la pena di entrare in contatto con un centro per l’impiego: si tratta di una struttura ad hoc grazie a cui gli aspiranti lavoratori possono essere approcciati dalle aziende e viceversa. Occorre ricordare che prima di recarsi in un centro per l’impiego è necessario prendere appuntamento. Per fortuna nel capoluogo campano si può scegliere tra diverse strutture dedicate: per la zona di Fuorigrotta, per esempio, si può fare riferimento al centro di via Diocleziano 330; per quella di Scampia, invece, l’indirizzo è in viale della Resistenza 12. Un altro centro è quello di via Pietro Raimondi 16. In ogni caso, ci sono centri di questo tipo anche in provincia: per esempio a Portici, a Pozzuoli e a Ischia.

Le agenzie interinali

Il terzo consiglio che è opportuno prendere in considerazione è quello di andare in un’agenzia interinale: si tratta di una struttura che gestisce tanto le richieste quanto le offerte di lavoro. Le agenzie interinali possono essere ritenute simili agli uffici di collocamento, con la sola differenza che si tratta di aziende private: il vantaggio è che ci si può iscrivere a titolo gratuito. A Napoli c’è Lavorint in via Toledo, mentre in piazzale Tecchio è presente Altrolavoro.

Gli annunci sui siti web

Ovviamente la Rete rappresenta una preziosa fonte di informazioni e una risorsa molto utile per chi è in cerca di lavoro, a Napoli come nel resto d’Italia: basta fare affidamento sui tanti siti web che sono specializzati nella pubblicazione di inserzioni e annunci. C’è solo l’imbarazzo della scelta, da Infojobs a Jobrapido, da Trovit a Bakeca. In alcuni casi è richiesta la registrazione, mentre in altri no. È sempre preferibile pubblicare online il proprio curriculum, per poi dedicare un po’ di tempo ogni giorno alla ricerca delle offerte più in linea con le proprie competenze e i propri bisogni.

La ricerca del lavoro dopo il Covid

La quarantena imposta dalla pandemia da coronavirus ha determinato un aumento delle ricerche di lavoro online. Mentre molti autonomi e dipendenti sono stati costretti ad abbassare le saracinesche e a entrare in cassa integrazione, tanti disoccupati hanno sfruttato il lockdown per mettersi in cerca di opportunità di impiego su Internet. Dalle situazioni di crisi possono sempre nascere opportunità importanti.

Sommario
4 consigli per trovare lavoro a Napoli
Nome Articolo
4 consigli per trovare lavoro a Napoli
Descrizione
Trovare lavoro a Napoli: sono numerose le alternative su cui si può contare nella ricerca di un impiego. Scopri qui come trovare lavoro in città.
Autore
Nome Publisher
Napoli Fans
Logo Publisher
Napoli Fans è il portale che parla della città: notizie, storia e cultura napoletana. Tutto questo e molto altro nel blog a cura di Pop Up Comunicazione!