Napolifans celebra con questa Rubrica le più significative tra le 36 reti di Gonzalo Higuain, che hanno regalato al Napoli il ritorno in Champions e portato il Pipita al record storico di segnature nella massima serie italiana:

Udinese-Napoli: 3-1

Non è un caso cominciare questa rassegna con una delle partite più amare della stagione. Il tifoso autentico soffre per le sconfitte più di quanto non gioisca per i successi, poiché questa è la natura di chi si rispecchia costantemente nel colore della propria maglia. Alla Dacia Arena va in scena una delle giornate più nere dell’annata azzurra, segnata da un’incertezza fatale di Gabriel e dall’espulsione (inventata) dell’attaccante argentino. Nel primo tempo però, una delle prodezze del numero 9 permette agli azzurri di riagguantare momentaneamente il risultato. La palla messa in mezzo da Callejon viene respinta dalla difesa friulana, probabilmente sul piede più caldo tra quelli dei 22 in campo. La sassata del Pipita sfiora i 110 km/h, lasciando impietrita l’intera difesa bianconera. Karnezis può solo tentare di sfiorare la saetta scagliata da fuori area, una bordata degna di un giocatore che per completezza potrebbe ricoprire tutti i ruoli dal centrocampo in su.

È il gol numero 30 di Gonzalo Higuain: La cannonata solitaria di una battaglia persa.

Tecnica: 7                   Potenza: 9                    Determinanza: 5

Daniele Sasso

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento
Articoli simili